Anemia mediterranea donna

    Pubblicato il: 2 Luglio 2018 Aggiornato il: 2 Luglio 2018

    DOMANDA

    Gentile Dr. Onida,
    sono una Signora di 64 anni, Le Riporto la mia Anamnesi:
    DATA DI NASCITA: 23/03/1954 – Altezza: 155 cm / Peso: 78 Kg

    TERAPIA ATTUALE: Micardis (Telmisartan) 40 mg, Lobivon (Nebivololo) 1,25 per lieve ipertensione arteriosa – glicemica dal 2007 ed Esapent 1000 1 compressa al di per quattro mesi per ipertrigliceridemia.
    Per tre mesi ho assunto l’integratore a base di acido folico per livelli elevati di omocisteina e ho iniziato a maggio 2017 la terapia con Xarenel (Colecalciferolo) 25000 unità 1 flacone a settimana per due mesi e uno ogni quindici giorni per sei mesi per carenza di vitamina D.
    Mi è stato consigliato dal cardiologo la Metformina (Metforal) per un pre – diabete, che non ho ancora assunto.
    Asintomatica dal punto di vista cardiovascolare, obesità di I grado – sindrome metabolica, non fumatrice.
    Premetto: che sono portatrice sana di anemia mediterranea e in passato ho assunto Ferrograd per carenza di ferro, ho una Tiroide multinodulare e normofunzionante che controllo annualmente dall’ endocrinologo, non in terapia ed ho eradicato circa un anno fa l’ helicobacter pylori con il II protocollo a base di Amoxicillina 1 grammo e Levofloxacina 500 mg.
    Non mai avuto episodi di ictus o infarto.
    PRESSIONE ARTERIOSA: Sistolica: 135 mg – Diastolica: 85 frequenza cardiaca 70.
    Eseguo controlli annuali dal cardiologo.

    Le Analisi del sangue recenti NON nella norma sono:
    EMOGLOBINA GLICATA-NGSP 6,40, IFCC 46,4 , OMOCISTEINA (14, 59), PROTEINA C REATTIVA (4,18), VITAMINA B 12 (282), GLUCOSIO A LIMITE (100). TRIGLICERIDI 508 COLESTEROLO (colesterolo totale 203 da 120 a 200, HDL 31,6, da 35,0 a 60,0 LDL 60), VES 50 VITAMINA D 12,40.
    *emocromo: LY 3,44 (da 1,20 a 3,40) RBC 5,87. MCV 71,2. MCH 22,2. RDW-CV 15,1

    Mentre le seguenti analisi sono nella norma:
    ALBUMINA 54,3%, CALCIO 9,90, C-PEPTIDE 3,84, CREATININA 0,70, FERRO 50, GOT 24, GPT 36, UREA 33,5.

    Tiroide: S-TSH 1,181, S-FT3 3,15, S-FT4 1,10,
    S-CALCITONINA 1,37.

    Le chiedo gentilmente:
    1. Il Cardiologo mi ha prescritto la Cardioaspirina 75mg dopo pranzo come prevenzione primaria, per chi è affetto da anemia mediterranea possono esserci problemi, i rischi di emorragia sono alti credo.

    2. dovrei assumere una volta a settimana Ferrograd ?

    Grazie

    RISPOSTA

    Gentile signora,

    dal punto di vista ematologico i suoi esami non mostrano alcuna anomalia di rilievo. Il numero dei suoi linfociti è infatti perfettamente normale.  La PCR è un indice infiammatorio aspecifico. Ha inoltre un’importante ipertrigliceridemia. Per quanto riguarda le sue domande:

    1. non sussiste alcuna controindicazione all’assunzione della cardioaspirina  nell’anemia mediterranea

    2. L’indiczione ad assumere il ferro alla sua età, in assenza di perdite ematiche, sussisterebbe sono in caso di deplezione dei depositi, che devono essere valutati dosando la ferritinemia (la sua sideremia è nella norma).

    Cordiali saluti,

    Francesco Onida

    Francesco Onida

    Francesco Onida

    Professore Associato in malattie del sangue nel Dipartimento di Oncologia e Emato- Oncologia dell’Università Statale di Milano, lavora presso la Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, dove è responsabile del Centro Trapianti di Midollo Osseo. Laureatosi in medicina e chirurgia nel 1995, si è poi specializzato in Ematologia nel 1999. Rientrato in Italia […]
    Invia una domanda