aneurisma bulbo aortico

    Pubblicato il: 30 Marzo 2012 Aggiornato il: 30 Marzo 2012

    DOMANDA

    Salve professore, sono un 39enne molto sportivo alto 1,80, corporatura asciutta, non ho mai avuto problemi fisici e la mia pressione di norma ha buoni valori. Di recente ho eseguito un ecodoppler visto che ho i genitori cardiopatici ( non soffrono però di patologie all’aorta ). Dall’esame risulta la valvola aortica tricuspide ma radice aortica con aneurisma (47 mm), il resto dell’aorta toracica è di calibro normale. Dopo 1 mese ho eseguito una RM per capire meglio il mio problema. Questa ha confermato la mia patologia, anzi i dati sono ancora piu’ allarmanti (49-50 mm la radice aortica). Un suo collega cardiochirurgo dopo una visita mi ha sconsigliato l’intervento per ora, dice di tenere monitorato il tutto ogni 6 mesi e di operarmi solo dopo i 53mm. Mi ha prescritto 25mg al di di Losartan per tenere controllata la pressione. Mio fratello che è un geriatra in Bologna mi ha consigliato di fare una visita da Lei perchè la considera un “luminare dell’aorta”. Ieri ho eseguito un’altro ecodoppler per verificare se veramente la valvola aortica fosse normale (tricuspide) vista la notevole ectasia alla radice aortica. Per fortuna la mia valvola è risultata normofunzionante e la dilatazione è tornata al diametro di 47 mm. Per ora Le chiedo un suo parere via mail ma presto vorrei incontrarla di persona e chiederò un appuntamento al S. Orsola di Bologna. La ringrazio in anticipo.

    RISPOSTA

    Rispondo nuovamente alla sua domanda indicandole che sarebbe troppo lungo darle spiegazioni scritte.
    Se le farà piacere sarò lieto di visionare tutta la sua documentazione iclinica in ambulatorio.

    Roberto Di Bartolomeo

    Roberto Di Bartolomeo

    Professore ordinario di cardiochirurgia all’Università di Bologna. Nato a Torre dei Passeri (Pescara), si è laureato all’Università di Bologna. Nello stesso ateneo, si è specializzato in chirurgia cardiaca, chirurgia vascolare e chirurgia generale. Dirige l’unità operativa di cardiochirurgia del policlinico S. Orsola – Malpighi di Bologna. È direttore della scuola di specializzazione in cardiochirurgia dell’ateneo […]
    Invia una domanda