antidepressivi

    Pubblicato il: 14 Marzo 2011 Aggiornato il: 14 Marzo 2011

    DOMANDA

    Stim.ma Prof. Bellodi,

    sono mara, ho 56 anni. 15 anni fa, ho cominciato a soffrire di ansia e panico. Per alcuni anni ho cercato di controllarli con PRAZENE, ma il risultato non era molto confortante.

    4 anni fa ho deciso di seguire una psicoterapia di stampo analitico . Molto nodi si sono sciolti, però ogni tanto c’erano alcuni episodi di ansia che mi spiazzavano.

    Un amico medico mi ha consigliato CIMBALTA da 60 e con quello ho risolto brillantemente i problemi di ansia e panico, continuando comunque la psicoterapia.

    Qualche settimana fa ho letto di un nuovo antidepressivo, VIDATOX( agomelatina ) che oltre a tenere sotto controllo l’ansia e il panico agisce favorendo anche il sonno, dal momento che ci sono dei periodi in cui dormo abbastanza male.

    Mi chiedevo se era il caso di lasciare CIMBALTA per passare a VIDATOX. Un’ultima informazione : con CIMBALTA non ho avuto effetti collaterali.

    Con grande stima la saluto e ringrazio di cuore mara

    RISPOSTA

    per ogni cambiamento di terapia farmacologica non bisogna prendere iniziative personali ma consultarsi con il medico che le ha fatto la prima prescrizione