Consiglio su uroflussometria e terapia in atto

    Pubblicato il: 9 Luglio 2013 Aggiornato il: 9 Luglio 2013

    DOMANDA

    Gentilissimo Dottore,volevo chiedere un suo parere sulla mia situazione.
    Ho 46 anni, sono interapia da 6 mesi per ipertrofia prostatica con terzo lobo ostruttivo, assumo:
    mezza compressa di finasteride da 5 mg a colazione,
    1 cp di Lura 0,4 mg la sera dopo cena.
    Oggi sono andato a fare l’uroflussometria come presrittomi, solo che poihè l’infermiera non arrivava, ho dovuto trattenere le urine per circa 15 minuti (preciso anche che ho avuto rapporti sessuali con mia moglie 2 giorni fa).
    Dall”esame è risultato:
    Qmax= 7,2 ml/s
    vol espulso= 170 ml.
    Io in genere non urino così, (urino così quando trattengo le urine) urino molto meglio la sera dopo aver preso la cp e al mattino, un pò meno bene il pomeriggio verso le 18-20, però con la terapia ho notato il miglioramento rispetto a prima.
    L’aver trattenuto le urine può portare a questa situazione in cui addirittura i valori sono risultati peggiori rispetto a prima della terapia: Qmax= 9,4 ml/s; vol espulso= 142 ml ?
    Vi prego dottore aiutatemi a capire.
    Vi ringrazio infinitamente e vi porgo i miei più cordiali saluti.

    RISPOSTA

    Buongiorno
    La presenza di un terzo lobo prostatico che aggettando in vescica causa un effetto ostruttivo meccanico importante , rende normalmente poco efficaci le terapie mediche e consiglia quindi di passare ad una terapia di resezione endoscopica della parte ipertrofica istruttiva della prostata. Questo perché l’effetto negativo sulla funzione vescicale da parte del terzo lobo e’ rapido e richiede una rapida risoluzione prima di avere danni irreversibili sulla funzione vescicale.
    La terapia medica e’ quella da lei segnalata.
    I valori uroflussometrici sono molto al di sotto dei valori normali e per quanto spesso alla flussometria si urini peggio che nella realtà quotidiana , siamo molto lontano dai valori limiti.
    Cordiali saluti
    Prof Alessandro Sciarra
    Coordinatore Prostate Unit
    Policlinico Umberto I
    Università sapienza
    Roma