Esame Emocromocitometrico con valori molto bassi

    Pubblicato il: 22 Febbraio 2019 Aggiornato il: 25 Febbraio 2019

    DOMANDA

    Buon pomeriggio Dottore, mi chiamo Felice le scrivo per conto di mia moglie Roberta di anni 39, in data 11 febbraio u.s ha effettuato degli esami di routine per controllare la sua forte anemia e questi sono i risultati diversi dai valori di riferimento:
    LI%: 23,9 – EO: 0,0 – Hgb: 8,5 – Hct: 28,8 – MCV: 61,3 – MHC: 18,1 – MCHC: 29,5 – RDV: 20,6 – VES: 17 tutti gli altri valori sono nella media, mentre la Bilirubinemia totale è 1,4 (valori di rif. 0,2 – 1,1) Diretta: 0,6 (valori di rif. 0,0 – 0,3) Indiretta: 0,80 (valori di rif. 0,20 – 0,90), i Trigliceridi a 45 (valori di rif. 50 – 200), la Sideremia a 17 (valori di rif. 37 – 145), la Ferritina a 0,2 (valori di rif. 12,0 – 150,0) la Transferrinemia a 374 (valori di rif. 215 – 380).
    Da non competente nel settore il quadro clinico mi sembra molto preoccupante, da premettere che ho insistito io a farsi le analisi del sangue, se le chiedo come sta, riferisce di sentirsi bene, non so come fa…Dottore le chiedo gentilmente un’attenta analisi e valutazione di quanto predetto e le misure da adottare nell’immediato e se effettuare ulteriori analisi specifiche al fine di cercare di normalizzare i valori del sangue. Dimenticavo di dirle che ha un ciclo mestruale molto abbondante. Grazie attendo sue notizie.

    RISPOSTA

    Buongiorno. Gli esami mostrano un’anemia microcitica di grado moderato-severa da carenza di ferro. Sua moglie deve iniziare una terapia marziale adeguata che dovrà proseguire per almeno 6 mesi. Ne parli tranquillamente con il suo medico.

    Cordiali saluti,

    Francesco Onida

    Francesco Onida

    Francesco Onida

    Professore Associato in malattie del sangue nel Dipartimento di Oncologia e Emato- Oncologia dell’Università Statale di Milano, lavora presso la Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, dove è responsabile del Centro Trapianti di Midollo Osseo. Laureatosi in medicina e chirurgia nel 1995, si è poi specializzato in Ematologia nel 1999. Rientrato in Italia […]
    Invia una domanda