infisema polmonare

    Pubblicato il: 12 Marzo 2012 Aggiornato il: 12 Marzo 2012

    DOMANDA

    buonasera gli voglio raccontare quello che sta succedendo a mio nonno di 74 anni…ha dei problemi al cuore gli capitano spesso attacchi di infisema polmonare
    l anno scorso ha pisa gli hanno messo un defibrillatore che ci ha aiutato per una cosa ma nn per la valvola che nn funzìziona bene ora ne l arco di 15 giorni è stato ricoverato 2 volte per infisema polmonare questa volta ci hanno detto che di un operazione nn se ne parla quella da ultimo e per forza..e provano aumentando la cura ad arrivare a fargli venire meno attacchi possibile.
    io mi chiedo se arrivati a un punto cosi..che il cuore è debole i bruciori come li chiama mio nonno che precedono l attacco sono frequenti le pasticche fino a che punto possono bastare? e quando puo durere un anziano ad avere questi attacchi frequenti?pensi che questi così detti bruciorini gli vengono tutte le volte che va di intestino…..infatti tutta la settimana le ha avuti per poi arrivare a venerdi e averli forti e nn fiatere piu la pasticca nn è riuscita a farcela e lo abbiamo portato al pronto soccorso….scusi se parlo parlo ma sono preoccupata ho paura che a breve sia fatale….grazie per avermi ascoltao

    RISPOSTA

    Carissimo,
    da quello che mi racconta temo che purtroppo siamo un pò incastrati, in un imbuto.
    Il nonno credo abbia credo abbia delle crisi di angina di origine coronarica e una situazione polmonare tale che ogg non consente ragionevolmente ai cardiologi di procedere in sicurezza con la coronarografia e le eventuali ulteriori procedure.
    Posso solo augurarmi che pasata la stagione fredda gli pneumologi riescano a meglio controllare la situazione repsiratoria tanto da consentire ai cardiologi di intervenire ed aggredire le problematiche valvolari e coronariche.
    Con grande simpatia, i miei auguri più sinceri a lei ed al nonno. Dr Carlo Cipolla