PAURA PER POSSIBILI MELANOMI

    Pubblicato il: 1 Gennaio 2013 Aggiornato il: 1 Gennaio 2013

    DOMANDA

    Buonasera mio padre e il mio ragazzo hanno sulla schiena dei nei dovuti a scottature derivanti dal sole quando andavano a fare il fieno senza maglietta e in passato si sono fatte le lampade. Fecero una visita dermatologica due anni fa e un dermatologo azzardò che potrebbero andare incontro sicuramente a melanomi.Mio padre e il mio ragazzo se la sono dimenticata questa frase ma io no, sono preoccupatissima, penso sempre che potrebbero morire per un melanoma. Io spero he il dermatologo sia stato troppo drastico, perchè lui dice che i nei da scottatura per il 90% dei casi può portare a tumori maligni della pelle. Spero in una Sua rassicurazione,spero che questo Dottore sia stato esagerato, ho sempre questo pallino in testa che mi mette l’ansia tutte le volte che ci penso.Grazie di una Sua risposta, buone feste e buon lavoro.

    RISPOSTA

    Gentile Signora,
    L’eccessiva esposizione al sole è uno dei fattori che aumenta il rischio di formazione di tumori della pelle (melanoma e non melanoma). Ma bisogna ricordare che esistono anche altri fattori di rischio per il melanoma come la familiarità per tumori della pella (cioè se qualcuno ne ha sofferto in famiglia) e il tipo di carnagione (sono più a rischio i sogetti con pelle chiara e capelli chiari o rossi).
    Se suo padre e il suo ragazzo hanno preso molto sole in passato il loro rischio di sviluppare un tumore delle palle sarò un po’ più alto di un’altra persona che non ha preso sole ma non certo del 90% perchè come le dicevo devono essere presi in considerazione molti più fattori.
    L’unica cosa che devono fare i suoi parenti oggi è la prevenzione secondaria, cioè la visita dermatologica regolare (possibilmente da un dermatologo che effettua l’esame in dermoscopia). La visita dermatologica deve essere effettuato mediamente ogni anno, ma sarà poi il suo dermatologo in base ai vostri fattori di rischio a decidere ogni quanto è necessaria la visita.

    Inoltre, sarebbe opportuno cercare, per quanto possibile, di effettuare un autoesame della pelle, soprattutto se si hanno molti nei. La regola generale per effettuare l’autoesame della superficie corporea è definita regola dell’ ABCDE. A sta per asimmetria del neo, B per bordi non ben definiti, C sta per colore (cercare più colori nello stesso neo), D come grandi dimensioni, E come evoluzione, cioè se il neo è cresciuto molto in tempi rapidi. Ovviamente, qualsiasi cosa possiate notare sulla pale, non dovete trarre conclusioni affrettate ma farla notare al medico curante e se lui lo riterrà necessario al dermatologo.
    Spero di averla rassicurata

    Marta Grazzini