Reflusso laringo faringeo

    Pubblicato il: 11 Novembre 2021 Aggiornato il: 11 Novembre 2021

    DOMANDA

    Gent.mo Dott.Pagani,
    Sono una paziente di 56 anni e soffro da tanto tempo di reflusso scatenato sempre dall’assunzione di farmaci soprattutto anti-infiammatori. Da circa 2 mesi però i sintomi sono un po’ diversi ovvero muco in gola e senso di costrizione in gola,come se sentissi tirare e sono davvero insopportabili. Sto assumendo pantoprazolo 40 al mattino ed esoxx dopo i pasti. La terapia va avanti da circa 1 mese ma senza risultato. Non so cosa fare e non so se c’entri il caldo estremo che la Sicilia vive da 2 mesi a questa parte. Cosa potrei fare per questi spasmi che influiscono negativamente sulla qualità di vita? Aggiungo che non bevo e non fumo né sono in sovrappeso.
    La ringrazio di cuore
    Cordiali saluti
    Isabella

    RISPOSTA

    La sua storia di reflusso gastroesofageo potrebbe essere peggiorata. Per un corretto monitoraggio della sua patologia e per identificare la corretta terapia dovrebbe procedere ad un approfondimento diagnostico con pHimpedenziometria esofagea 24 ore e se non è recente alla ripetizione della gastroscopia.

    rimango a sua disposizione e le invio cordiali saluti.

    Marco Pagani

    Marco Pagani

    ESPERTO IN PATOLOGIE DELL’ESOFAGO. Responsabile del servizio di fisiopatologia esofagea a indirizzo chirurgico della Fondazione Policlinico, Mangiagalli e Regina Elena di Milano. Nato a Milano nel 1960, ha studiato all’università Statale, laureandosi nel 1985. Si è poi specializzato in chirurgia dell’apparato digerente e in chirurgia generale. Dal 1992 ha indirizzato i suoi studi verso le […]
    Invia una domanda