Stenosi lombare

    Pubblicato il: 10 Giugno 2010 Aggiornato il: 10 Giugno 2010

    DOMANDA

    Gent.mo Dott.DiMeco,
    Le scrivo per esporLe il caso di mio padre (68aa). E’ stato operato in dic 2008 per stenosi del canale vertebrale lombare ed ernia del disco intervertebrale (discectomia L3-L4 per via interlaminare sx e foraminotomia L4-L5 sx, per una sindrome della cauda con ritenzione urinaria e tenesmo ed asportazione del disco). Purtroppo, però, dopo circa un anno i sintomi si sono riprensentati e mio padre è stato operato nuovamente a marzo 2010 di un ampliameno del canale vertebrale, mediante multiple foraminoture L3-L4, L4-L5, L5-S1 sul lato sx e L3-L4, L4-L5 sul lato dx. Ad oggi, però, il problema rimane e persiste, nonostante riposo e potenziamento (graduale) della muscolatura. Potrebbe darmi, se possibile, qualche indicazione? Potrei, per favore, sapere dove Lei riceve e come posso fare a contattarLa? La ringrazio anticipatamente per la cortesia e la disponibilità,
    Marica

    RISPOSTA

    cara signora, purtroppo lei mi pone un problema personale al quale non posso rispondere senza prendere visione del caso direttamente. In generale, le stenosi sono spesso multisegmentarie (cioe’ coinvolgono piu’ di un segmento vertebrale) e partanto a volte e’ necessario ricorrere ad ampliamenti di decompressioni effettuate precedentemente. Se i disturbi non si risolvono e’ chiaro che il problema deve essere ulteriormente analizzato per verificare la congruita’ dei provvedimenti adottati. Bisogna inoltre tenere presente che qualsiasi intervento sulla colonna comporta poi necessariamente vari problemi secondari, ad esempio di motilita’ della colonna, eventuali contratture muscolari ed altro, che generalmente vengono risolti con un adeguato programma di fisiochinesiterapia.
    cordiali saluti

    Francesco Dimeco

    Francesco Dimeco

    SPECIALISTA IN TUMORI CEREBRALI E NEURONCOLOGIA CHIRURGICA. Direttore del dipartimento di neurochirurgia e della I divisione di neurochirurgia della Fondazione istituto neurologico Carlo Besta di Milano. Si è laureato in medicina all’Università Statale di Milano nel 1988 e si è poi specializzato in neurochirurgia. Dal 1997 al 2000 ha lavorato presso il dipartimento di neurochirurgia […]
    Invia una domanda