test telomerasi urine+ /RM della cervice uterina +

    Pubblicato il: 17 Settembre 2010 Aggiornato il: 17 Settembre 2010

    DOMANDA

    Da 2 anni circa ho perdite rosate apparantemente di provenienza vescicale (soffro di incontinenza).Una RM del 2009 evidenziava ispessimento del trigono vescicale.A luglio 2010 il test urinario delle telomerasi (c/o IRCC di Meldola)dava esito positivo.Sono ancora in attesa di eseguire cistoscopia con Hexvix c/o l’urologia di Forlì, mentre una RM alle pelvi,appena ritirata, ha rilevato un’area di 18x15x8 mm iperintensa nella parete interna della cervice uterina, che interessa più del 50% lo spessore cervicaleimma e immagini cistiche della porzione distale del collo uterino delle dimensioni max di 8 mm.La radiologa mi ha detto di rivolgermi subito ad un ginecologo perchè potrebbe trattarsi di cancro.Ma se la telomerasi fa supporre cancro vescicale e la Rm un cancro alla cervice,significa che il cancro ha invaso 2 organi contigui e quindi non è in fase iniziale.A chi mi consiglia di rivolgermi per non perdere altro tempo?Tenga conto che con una pensione di 800 euro devo usare il SSN.Grazie

    RISPOSTA

    cara Signora,

    ritengo che Lei debba rivolgersi, presso la sua cittò, ad un ginecologo con provata esperienza in oncologia ginecologica. Dai dati che mi fornisce infatti emerge il sospetto di una patologia della cervice uterina. La cistoscopia che è in procinto di eseguire chiarirà se esiste una patologia vescicale e se questa è correlata o meno al problema del collo dell’utero.

    Cordiali saluti

    Francesco Raspagliesi