trauma spalla

    Pubblicato il: 3 Aprile 2011 Aggiornato il: 3 Aprile 2011

    DOMANDA

    sono una sig.di 49 anni,l’estate scorsa sono caduta ma dalla r.m.n non sembrava ci fossero rotture e mi hanno prescritto delle terapie.io però avevo molti dolori e ancora adesso non riesco a pettinarmi e neppure a fare certi movimenti con il braccio. ora ho rifatto la r.m.n con il seguente esito: esiti di circoscritta frattura osteo condrale della grande tuberosità dell’omero ben consolidata;e apprezzabile condropatia della testa dell’omero associata ad assai tenue e dismogeneo edema post-traumatici della spogiosa ossea. conservati gli spazi articolari acromion-omerale e gleno-omerale. discreto processo di natura generativa del tratto distale inserzionale omerale sia del tendine del muscolo infraspinato sia del tendine del muscolo sovraspinato;entrambi i tendini presentano distrazione parziale delle loro fibre con segni di retrazione acromiale.trofiche le masse muscolari. vorrei sapere di cosa si tratta e quali possono essere le soluzioni.da alcuni anni ho anche artrite reumatoide.

    RISPOSTA

    buonasera e scusi per il ritardo ma ero all’estero e non vedevo la posta.

    da quanto posso leggere ci sono gia’ segni artrosici con sofferenza della cuffia dei rotatori e vista la giovane eta’ converrebbe fare una bella riabilitazione e se non dovessereo esserci miglioramenti pensare allora ev ad un intervento in artroscopia che potrebbe in parte risolvere il problema anche se non completamente.

    AP