vene varicose

    Pubblicato il: 21 Maggio 2010 Aggiornato il: 21 Maggio 2010

    DOMANDA

    gent.ma Dottoressa, sono stata operata a gennaio dell’anno scorso di safenectomia e flebectomia, pensavo di aver risolto il problema, prima avevo solo un piccolo rigonfiamento violaceo nella parte interna della caviglia, ora la caviglia si presenta moltopiù gonfia di prima, da premettere che porto ancora le calze elastiche di 140 den. Sono molto sfiduciata e non so cosa pensare. Attendo una sua risposta e la saluto

    RISPOSTA

    quando si interviene con la chirurgia sul sistema venoso delle gambe, si “sfilano” o si legano alcuni vasi in modo che rimanendo vuoti siano meno evidenti (varici); purtroppo il sangue deve comunque tornare al cuore e cerca le strade più semplici, cioè le vene superficiali, che però non sono adatte per portare un carico di sangue eccessivo, perdono elasticità e si gonfiano. Le calze comprimono il circolo venoso superficiale e costringono il sangue a passare in profondità, scaricando le vene superficiali per questa ragione sono utili.
    le consiglio di effettuare una visita aapprofondita presso un centro Trombosi, per capire se si tratta solo di un problema strutturale della parete delle vene o se il suo sangue tende a coagulare più del normale.